martedì 28 ottobre 2014

Quando il bambino era bambino

Massimiliano, gli adulti sono bambini cresciuti. Ed è come a bambini che dovremmo rivolgerci agli altri. E anche a noi stessi, chiedendoci ogni volta cosa vogliamo. I desideri cambiano continuamente...


Non voglio aggiungere altro a questo pensiero della mia amica, soprattutto sul tema dei desideri. Solo che non me lo ricordo più di quando...
 
 

Quando il bambino era bambino, se ne andava a braccia appese, voleva che il ruscello fosse un fiume, il fiume un torrente, e questa pozza, il mare. Quando il bambino era bambino, non sapeva d'essere un bambino, per lui tutto aveva un'anima e tutte le anime eran tutt'uno. Quando il bambino era bambino, su niente aveva un'opinione, non aveva abitudini, sedeva spesso a gambe incrociate, e di colpo sgusciava via, aveva un vortice tra i capelli e non faceva facce da fotografo... (Il cielo sopra Berlino, 1987)