giovedì 9 ottobre 2014

Una pagina bianca

Vorrei smettere di scrivere, nessuna parola può raccontarti. Essere impegnato a viverti, e non avere altro tempo: solo quello delle mani sul tuo corpo. Mettere a tacere questo desiderio come un dito sulle labbra.
Il diario rimarrebbe aperto, e io vento tra le tue pagine. Sfogliarti a poco a poco, e leggere il significato altrove: troppo dentro di te per raggiungerlo.
Sentirti sulla pelle, e pensare che non è abbastanza. Svaniscono adesso tutti i colori, sovraesposti per il calore: la pagina è bianca.

Massimiliano Cerreto

©Massimiliano Cerreto