venerdì 1 agosto 2014

Cortometraggio

Aveva ucciso, e ogni giorno si affacciava alla finestra per vedere il sospetto negli occhi della gente. I capelli a ricordarne la bellezza di un tempo e le mani inquiete accanto alle mie. Non è come credi, disse. C’era la nebbia quella mattina, troppo presto persino per il rumore delle auto: nulla oltre il vetro di quel bar di periferia. Scomparve lasciando soltanto l’orma di una certezza. 

Massimiliano Cerreto
 
Listen to the rain, by Michelle Ellis